Terremoto in provincia di Ascoli avvertito anche nel Teramano. Evacuate le scuole

Un terremoto di magnitudo 2.5 è stato registrato dall'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia con epicentro a 3 km da Civitella del Tronto (Teramo) alle 12.35 di oggi.

Si tratta della quarta scossa nella zona dopo quelle con epicentro nelle Marche, nella vicina Folignano (Ascoli Piceno), registrate dall'Ingv alle 12.24, alle 12.25 e alle 12.27, rispettivamente di magnitudo 4.1, 3.6 e 2.0. Le prime due sono state avvertite distintamente anche nel Teramano. A Teramo, per sicurezza, evacuate le scuole, come pure in alcuni paesi della provincia. 

Il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, appresa la notizia, ha subito chiamato il prefetto Massimo Zanni e il sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto, per sincerarsi di quanto accaduto. Insieme al direttore dell’Agenzia di Protezione civile, Mauro Casinghini, si è messo contatto con i sindaci del territorio al confine con le Marche. "La situazione è sotto controllo, - fa sapere la Regione Abruzzo -; non si registrano danni a cose e persone".

Esprimo solidarietà, affetto e vicinanza, a nome della municipalità dell’Aquila e a titolo personale, alla popolazione di Ascoli Piceno e al sindaco, Marco Fioravanti, cui mi lega un rapporto di amicizia di lunga data, per l’apprensione cui sono sottoposti in queste ore a causa dello sciame sismico che sta interessando il comune marchigiano e il territorio circostante", ha detto il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi. "Una situazione che ci tocca profondamente, rievocando il tragico terremoto del 2009 che ha lasciato nella memoria ferite insanabili. Siamo vicini anche ai nostri corregionali di Teramo, al sindaco Gianguido D’Alberto, e ai piccoli centri con i loro amministratori. Impossibile, anche per loro, non ritornare con la mente ai giorni drammatici del terremoto del 2016”.

"Abbiamo avuto una riunione con i dirigenti scolastici per verificare la situazione plesso per plesso: non ci sono problemi. E domani, a meno di altri eventi sismici, si torna in aula", spiega,ad Abruzzolive.tv, il sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto. "Il piano di evacuazione - aggiunge - ha funzionato perfettamente. Ho sentito anche i vigili del fuoco per capire se ci fossero criticità sul territorio: per fortuna non ci sono. Continueremo a monitorare la situazione e la nostra attenzione sarà rivolta sempre, con maggiore attenzione, alle scuole. La paura c'è stata, ma per fortuna solo quella", conclude. 22 set. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 429

Condividi l'Articolo