San Vito e le 'signore del Colle'...  Reso incantevole uno degli scorci più caratteristici del borgo marinaro
GUARDA LE FOTO

Obiettivo... rendere incantevole uno degli scorci più suggestivi del borgo.

Da diversi anni lavorano con passione e senza percepire un centesimo. Lo fanno per abbellire, con fiori colorati, corso Trento e Triste, i caratteristici vicoletti e il belvedere Guglielmo Marconi, nel centro storico di San Vito (Ch).

Stiamo parlando del gruppo di volontarie, appartenenti all’associazione “Santa Rita”, ormai conosciute con l’appellativo di “signore del Colle”. In pochi anni sono riuscite a trasformare radicalmente una parte del vecchio abitato in una sorta di paradiso, con decine e decine di sedie verniciate sulle quali poggiano vasi con piante dalle molteplici tinte. Un luogo diventato meta di turisti che amano passeggiare in un ambiente dalle mille nuance e dai tanti profumi.

L’antesignana di questa iniziativa è Sara Tosti, che ha cominciato da sola l'avventura, circa sedici anni fa. Ora è coadiuvata da altre infaticabili volontarie tra le quali Maria Teresa Scagliarini, Stefania Di Camillo, Luisa Chiarini, Esterina Sarchese, Rita La Penna, Anita Di Menno Di Bucchianico, Rita Olivieri, Anna Angelucci e Carmela Olivieri. A dare una mano c’è anche un signore, Angelo Olivieri, che non si tira mai indietro e si presta volentieri per qualsiasi aiuto o intervento.

Ma nel posto, purtroppo, non mancano atti di vandalismo. Giorni fa, infatti, ignoti hanno staccato alcuni vasi, situati nei pressi del belvedere, gettandoli nel sottostante dirupo con tutti i ferri di sostegno. Inoltre sono state rubate diverse sedie dipinte e distrutte otto piante grasse. Per far desistere i malintenzionati non sarebbe il caso di installare delle opportune videocamere di sorveglianza? 19 lug. 2022

VITO SBROCCHI

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 6114

Condividi l'Articolo