Sicurezza Via per Treglio, raccolte centinaia di firme. Saranno consegnate oggi alla Provincia

Strada a richio, con numerosi incidenti, anche con vittime. Promossa dall'associazione culturale "Paglieronese" si è conclusa la petizione su "Viabilità e sicurezza sulla provinciale San Vito-Lanciano".

L’associazione  è riuscita a raccogliere 611 firme in quattro giorni con il contributo di volontari ed aziende presenti lungo il tratto di strada che dal bivio di Treglio arriva all’ingresso del casello dell’autostrada A14. Le firme saranno consegnate dal presidente onorario dell’associazione, Orlando Bellisario, al presidente della Provincia di Chieti, Mario Pupillo, nel corso dell’incontro che si terrà oggi pomeriggio in Provincia.

Alla riunione parteciperanno anche i sindaci di Treglio, Massimiliano Berghella, e di Rocca San Giovanni Giovanni, Enzo Di Rito. Diverse le proposte dei cittadini contenute  nella petizione: manutenzione delle strisce pedonali esistenti; realizzazione di semafori pedonali e di vernici rifrangenti, in prossimità delle strisce; realizzazione di altri attraversamenti pedonali, ad esempio in contrada Severini di Treglio; manutenzione urgente del manto stradale, pieno di buche e avvallamenti; pulizia periodica della zanella in cemento della provinciale; riduzione del limite di velocità a cinquanta chilometri orari; installazione di un rilevatore fisso di velocità (autovelox); posizionamento di centraline di rilevamento della qualità dell’aria; realizzazione urgente di almeno altre due rotonde: una in prossimità dell’incrocio per Treglio (contrada Severini), l’altra all’incrocio con la strada comunale di Rocca San Giovanni (ingresso Thema Polycenter); soppressione della tratta ferroviaria ex-Sangritana e sua sostituzione con una pista ciclopedonale.

L'ultimo investimento letale (vedi foto) si è verificato il 30 dicembre scorso. Era buio e, nei pressi di Eurospin, in località Santa Calcagna di Rocca, Hamida Ghazouam, 58 anni, residente a Treglio, stava attraversando l'arteria sulle strisce. E' stata travolta e uccisa da un suv Volkswagen Tiguan che viaggiava in direzione di Lanciano. "Non si può morire così", ha commentato all'epoca il sindaco Berghella, sollecitando interventi urgenti. 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2586

Condividi l'Articolo