Atessa. Le rotonde dei desideri (e delle liti) diventano realtà. Domani l'inaugurazione

Tanto tuonò che piovve. Opere attese da decenni da tutta la Val di Sangro, al centro di dispute politiche anche feroci... E ora, ad Atessa (Ch), in contrada Saletti, il taglio del nastro per due rotatorie, con bretella di collegamento tra le provinciali 112 e 119, arteria quest'ultima trafficatissima.

“Finalmente, domattina, - dice il sindaco di Atessa, Giulio Borrelli - viene consegnata al nostro territorio un’opera compiuta e funzionale, senza aver rinunciato a garantire anche la manutenzione straordinaria della provinciale 119, strada prioritaria e irrinunciabile, i cui lavori saranno affidati martedì alla ditta vincitrice della gara pubblica di appalto".

“Questi interventi - prosegue - hanno avuto un percorso lungo e travagliato. Il risultato, perciò,  vogliamo condividerlo con la precedente giunta municipale. Se, in passato, abbiamo avuto motivi per dividerci, oggi la soddisfazione deve essere... comune".

"Un ringraziamento – dice Borrelli - va alla Provincia di Chieti (agli amministratori di ieri e di oggi); all’ex l’assessore regionale ai Trasporti, Giandomenico Morra e all’avvocato Carla Mannetti, della ex giunta regionale di centrodestra, che accogliendo le nostre osservazioni, hanno formalizzato una delibera di “buoni intenti” circa la realizzazione dell’intera opera (rotonde, bretella e rifacimento provinciale) subordinandola, però, alla positiva conclusione del procedimento di riprogrammazione dei fondi Fas, in quanto all’epoca l’opera non trovava immediata copertura finanziaria. E’, perciò, doveroso ricordare che l’ex presidente della giunta regionale di centrosinistra, Luciano D’Alfonso, con due sue delibere, dell'aprile 2015, ha realmente finanziato i lavori". 

"La Provincia - viene ancora sottolineato - dopo questo intervento e il rifacimento dell’asfalto della Atessa-Tornareccio, dovrebbe finanziare, entro ottobre, anche la manutenzione straordinaria della strada a scorrimento veloce, che porta al centro cittadino. E' già stata decisa la messa in sicurezza dei muri di sostegno della stessa arteria con uno stanziamento di 300 mila euro. Ovviamente saremo da pungolo costante, anche in questo caso. Sono notizie positive per il nostro territorio, dobbiamo continuare - conclude il sindaco - su questa... buona strada, perché la viabilità da troppo anni è stata trascurata".

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 4781

Condividi l'Articolo