San Vito Chietino. I vigili urbani vanno in bici. Controlli anti Covid su locali, spiagge e 'Via Verde'

Casco, polo bianca, pantaloncini blu e scarpe da tennis nere. In tenuta mare sono operativi i vigili urbani in bicicletta sulla nascente pista ciclopedonale Via Verde della Costa dei Trabocchi, al centro anche di polemiche per le numerose auto che vi vengono parcheggiate nei fine settimana.

La novità assoluta è stata adottata dall’amministrazione di San Vito (Chieti), retta dal sindaco Emiliano Bozzelli, che già lo scorso anno scelse di essere il primo comune "free plastic". A San Vito, sul tratto di competenza, ora fanno servizio di controllo in bike, riconoscibili con l’apposita divisa,  quattro agenti stagionali della polizia locale assunti con finanziamento regionale. 

Due di loro giungono dalla vicina Torino di Sangro: si tratta degli agenti Sebastiano Di Fonzo e Lorena Cardinale, e due arrivano della Campania, ovvero Alfonso Albanese, di Avellino, e Francesco Muscatello, di Sapri (Salerno). “Il servizio su bike – spiega il comandante della polizia locale, Luigi D’Addario – ci permette di raggiungere anche i posti inaccessibili, come le spiaggette e calette per vigilare e garantire anche i controlli sul rispetto delle norme anti Covid. La particolare conformazione della costa, con le insenature, non ci consente la normale attività operativa con l’auto di servizio, con accesso dalla statale 16. Così l’attività di prevenzione è puntuale ed è al massimo".

Walter Berghella

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2441

Condividi l'Articolo