San Vito. Diritti infanzia e sicurezza: giorni speciali per gli allievi del Comprensivo
GUARDA LE FOTO

Ricche iniziative didattiche, nella Giornata mondiale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, per i 660 alunni dell’Istituto comprensivo di San Vito Chietino "Gabriele D’Annunzio", che abbraccia i plessi di San Vito, Sant’Apollinare, Treglio e Rocca San Giovanni. Mometi coinvolgenti per i piccoli allievi. 

L’Istituto comprensivo, tra l'altro, in questi giorni partecipa alla Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole, istituita nel 2015 in ricordo di tutte le vittime della scuola e, in particolare, del tragico evento avvenuto nella città di Rivoli al Liceo scientifico statale "Darwin" il 22 novembre 2008 e di quelli che hanno coinvolto la scuola “Jovine” di San Giuliano di Puglia e della “Casa dello Studente” de L’Aquila.

“Il nostro istituto - dice la dirigente scolastica Simona Di Salvatore (nella foto) -  promuove da sempre la partecipazione ad eventi ed attività progettuali che stimolino la riflessione, sin dall’infanzia, intorno a temi centrali per la nostra società. L’adesione alle iniziative di questi giorni è nata proprio da questa esigenza e dalla necessità di promuovere una crescente consapevolezza dei propri e degli altrui diritti, nell’ottica di una riflessione capace di far emergere il necessario spirito critico per un dibattito costruttivo. Il contagioso entusiasmo dei nostri alunni è stato il cuore pulsante del Comprensivo, e fondamentale per l’esito positivo delle iniziative è stata la sapiente guida dei docenti".

Gli studenti si  sono confrontati sui temi della sicurezza e della prevenzione dei rischi con flash mob, con attività di ballo, canto, con slogan, poesia, dibattiti. Hanno affrontato i  nuovi   modelli   di   architettura   scolastica   e  di apprendimento,   coerenti   con   una   didattica   laboratoriale inclusiva. Domani, 22 novembre, è previsto, oltre alla prova di evacuazione, il contest fotografico,  con  la docente responsabile Federica  Di   Castelnuovo. Sarà presentato così il lavoro degli allievi: l’immagine di una sagoma centrale raffigurante simbolicamente "la scuola", con intorno 11 forme di mani che erano state realizzate su dei cartoncini bianchi, con sopra una scritta in stampatello, attinente la sicurezza in ambiente scolastico.

Linda Caravaggio

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 940

Condividi l'Articolo