Pizzoferrato. Il Villaggio del Sole diventa più eco

Sono cinque ecobox che lanciano Pizzoferrato (Ch), fra i comuni montani del Medio Sangro, nell’innovazione eco-ambientale. La nuova modalità di raccolta dei rifiuti interessa il villaggio turistico "Valle del Sole".

Autonomi e autosufficienti, gli ecobox si attivano grazie a delle eco-card, dotate di QR code, che saranno distribuite ad ogni proprietario di unità abitativa. L’accesso per frazioni di rifiuti è singolo e consente il monitoraggio dei singoli scarichi anche da remoto. Ogni cittadino potrà ritirare la eco-card in municipio dove sarà attivato anche l’ecosportello (anche per il ritiro degli ecosacchetti necessari per la suddivisione fra la frazione organica e gli altri conferimenti).

Con 1.600 appartamenti "Valle del Sole" è il fiore all’occhiello di Pizzoferrato, paese del Parco nazionale della Majella.

Grazie alla collaborazione sinergica tra Comune ed Ecolan la gestione dei rifiuti in paese è totalmente cambiata. Da luglio 2019 Ecolan ha assunto la gestione di raccolta e Pizzoferrato da maglia nera nella graduatoria dei Comuni ricicloni, in appena 6 mesi ha raggiunto percentuali molto soddisfacenti di raccolta differenziata, attestandosi intorno alla riguardevole quota di circa il 70%.,

Alla presentazione del nuovo sistema di raccolta (vedi foto) sono intervenuti il presidente della Ecolan, Massimo Ranieri; il direttore tecnico, Gabriele Di Pietro, il sindaco Palmerino Fagnilli; il vicesindaco, Francesco Di Pasquale; il consigliere delegato, Daniele Domenico Di Cesare; il parroco don Vincenzo Di Pietro e Antonella D’Orazio, direttrice del Delberg Palace Hotel. La nutrita delegazione è stata voluta per rappresentare e simboleggiare l’interesse, l’importanza del tema e dell’evento e riempire di fatti la tensione alla qualificazione di "Valle del Sole" quale  "Ecovillage", poiché porta orientale del Parco.

"L’installazione degli ecobox 4.0 porta avanti  in senso qualitativo, il work in progress per la realizzazione di una comunità turistica sostenibile", così ha dichiarato il sindaco Fagnilli.

"La miglioria del sistema non è solo di natura pratica circa il conferimento di frazioni di rifiuti secondo la frazione giornaliera del calendario. Un turista, per esempio, che riparte mercoledì, giorno di conferimento della sola frazione vetro, può conferire liberamente tutte le altre frazioni di rifiuti. La modalità "isole stradali", con l’avvento della raccolta differenziata, non garantiva nemmeno livelli appena soddisfacenti e lo stesso avveniva con il sistema di kit di contenitori, forniti ad ogni singola abitazione o condominio. La miglioria sarà anche il monitoraggio dei singoli scarichi e quindi della qualità dei rifiuti e comportamenti degli utenti. Il villaggio a regime di presenze conferisce quattro volte la quantità di rifiuti del resto del paese, capoluogo e tre contrade, suddivise in 50 casali", hanno evidenziato Fagnilli e Ranieri.

Alessandro Di Matteo

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 1624

Condividi l'Articolo