Mozzagrogna. La minoranza consiliare contro ampliamento discarica Cerratina

Anche il gruppo consiliare di minoranza “Tradizione e futuro” di Mozzagrogna (Ch) è contro l’ampliamento della discarica di Lanciano (Ch) in località Cerratina.

E presenta una mozione da discutere in Consiglio comunale affinché tutta l’amministrazione, a guida Tommaso Schips, prenda la stessa netta posizione.

Col capogruppo Filippo Manci e i consiglieri Giuseppe Luciani e Simone Di Giulio, la minoranza esprime contrarietà all’ipotesi prospettata dalla EcoLan. "La realizzazione dell’intervento è tale - afferma nel documento - da compromettere in maniera irreversibile il territorio interessato dalla discarica ed in particolar modo la contrada di Castel di Sette di Mozzagrogna, pregiudicandone oltre gli aspetti naturalistici anche quelli economici connessi alle colture di pregio presenti sull'area” certi anche che bisogna tutelare "il territorio e la qualità di vita dei suoi abitanti".

Nelle scorse settimane il presidente di EcoLan, Massimo Ranieri, ha comunicato all’assemblea dei sindaci la necessità di allargare l’attuale discarica di Cerratina ubicata in un’area posta a confine con Mozzagrogna. L’ampliamento si rende necessario, secondo Ranieri, in quanto la capacità residua della stessa discarica sarà satura tra quattro anni.

"Tradizione e futuro" chiede al sindaco Schips, come previsto dall’articolo 32 dello Statuto comunale, "l’istituzione di una Consulta per l’ambiente e l’ecologia, che dovrà avere il compito di proporre e realizzare iniziative per il controllo e la salvaguardia del territorio, suggerire attività e misure funzionali al miglioramento delle condizioni ambientali". La consulta sarà organismo "propositivo e consultivo normato da apposito regolamento. Gli argomenti di sua pertinenza saranno la tutela dell’aria, dell’acqua e del suolo, il verde pubblico, i rifiuti, l’inquinamento acustico, ogni ulteriore problematica inerente l’ecologia...".

Alessandro Di Matteo

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 3238

Condividi l'Articolo