Lanciano. Approvato progetto per bypass in ferro su vico II Corsea

"Abbiamo approvato in giunta il progetto di fattibilità tecnico-economica per la sistemazione e la riapertura al traffico del tratto di vico II Corsea, chiuso a causa di un cedimento dall’agosto 2018. Entro la fine del mese contiamo di dare il via anche al progetto esecutivo".

Così l'assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Lanciano, Giacinto Verna, che annuncia la realizzazione di camminamento di ferro, appena sopraelevato, amovibile, che coprirà e bypasserà la grossa voragine che si è aperta, a Lanciano (Ch), lungo vico II Corsea (vedi foto), il 31 agosto dello scorso anno. Questo permetterà la riapertura dell'arteria, ora sbarrata e vietata al transito delle auto. 

"Insieme con il sindaco, Mario Pupillo, siamo da sempre convinti della necessità di riaprire quanto prima questa strada al traffico, per andare incontro alle esigenze di residenti e commercianti. Ciò impone una soluzione provvisoria, che non pregiudichi i futuri interventi dei tecnici per controlli e analisi sotto la sede viaria".

"Abbiamo perciò deciso - prosegue Verna - di procedere con la sistemazione di piastre di ferro su micropali, posizionati ai margini dei tratti della carreggiata maggiormente danneggiati. Questi pali speciali di piccolo diametro saranno adiacenti ai muri portanti degli edifici, ma distaccati da essi, e saranno collegati in testa con una trave in ferro che costituisce anche l’appoggio delle piastre metalliche rigide di spessore superiore ai 2 centimetri. Si tratta comunque di un lavoro provvisorio, che eviterà ulteriori danni al cunicolo sottostante, per permettere in seguito un corretto dimensionamento delle opere di consolidamento".

"Mi preme inoltre rassicurare i residenti che le analisi finora condotte non hanno evidenziato rischi di cedimenti per le abitazioni della zona. Cercheremo di appaltare questi lavori quanto prima: entro dicembre o al massimo per i primi mesi del 2020. L’opera costerà circa 300mila euro, fondi che sono già presenti nel Piano triennale delle Opere pubbliche". 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 567

Condividi l'Articolo