Per lei si era mossa l'Unione sindacale di base, anche con una petizione che ha portato a raccogliere, in sostegno della donna, circa 1.500 firme. Ora però Debora Spinelli, 48 anni, di Lanciano, dovrà lasciare la casa parcheggio comunale situata in via Santa Maria Maggiore, nel centro storico, non avendo i requisiti per restare lì. Lo ha stabilito il giudice civile del Tribunale di Lanciano, Massimo Canosa, con sentenza del 14 novembre scorso. La vicenda è legata alla vita coniugale della donna, che ha divorziato. Sentenza di divorzio - scrive il giudice - "che nulla dispone rispetto all'assegnazione della casa coniugale, ritenendo che tale provvedimento non fosse dovuto in assenza di figli minori o non autonomi". Ne deriva che la delibera del Comune di Lanciano di decadenza dell'assegnazione dell'alloggio comunale, rimasto all'ex marito, "appare immune da censure – aggiunge Canosa - in quanto fondato su un provvedimento del Tribunale di Lanciano non impugnato, definitivo e non suscettibile di diversa interpretazione”. 

"Con questa sentenza - commenta l'assessore alle Politiche della casa e vice sindaco, Giacinto Verna - abbiamo avuto ulteriore conferma del fatto che la nostra amministrazione non ha sfrattato e non sfratta nessuno che, legittimamente e secondo le norme, abiti negli alloggi comunali, come ha invece tentato di far credere il sindacato Usb che ha voluto a tutti i costi cavalcare questa triste vicenda, senza tenere conto delle spiegazioni e delle ragioni che più volte ho personalmente rappresentato alla signora e ai sindacalisti. Ma questo ormai appartiene al passato: ciò che ci interessa è che la signora Spinelli abbia seguito il nostro consiglio nel presentare una nuova domanda di partecipazione al bando edilizia residenziale pubblica del Comune di Lanciano, pubblicato di recente in Albo pretorio, circostanza che le ha permesso di essere inserita nella graduatoria". E che presto le consentirà di avere una nuova definitiva abitazione.
22 novembre 2018

@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 607

Condividi l'Articolo

Articoli correlati