"Solite false promesse sui finanziamenti da parte della Regione Abruzzo e Comune di Lanciano. La politica ha cancellato mezzo secolo di cultura". Con queste motivazioni il maestro Donato Renzetti (nella foto) ha rassegnato le dimissioni da direttore artistico dell'Estate Musicale Frentana contestando la scarsa sensibilità dimostrata da tali istituzioni. All'associazione Amici della Musica non sono stati liquidati i finanziamenti stabiliti per il 2018, pari a circa 80 mila euro, che ora coincidono con i debiti. Mancano i fondi regionali per il bicentenario della morte di Fedele Fenaroli e il saldo dei previsti fondi comunali. Di conseguenza sono stati annullati il tradizionale concerto gospel di Natale, il più seguito in assoluto, e il concerto di Capodanno dell'Orchestra Giovanile Internazionale. In conseguenza delle dimissioni del noto direttore d'orchestra, la direzione dell'Emf ha convocato per il 17 dicembre l'assemblea dei soci per decidere in merito alla prosecuzione o cessazione della propria attività, anche per l'indisponibilità, comunicata dallo stesso Comune a finanziare la prossima stagione musicale del 2019. Dopo 47 anni l'Emf rischia di scomparire. 

Nella lettera di dimissioni Renzetti dice che "... con enorme dispiacere, visto l'affetto che da ben quasi 50 anni mi lega alla Fenaroli, devo, dopo riflessione, dare le dimissioni constatando ancora una volta che la politica regionale e comunale a livello culturale ha cancellato, senza nemmeno tener conto del lavoro e dei successi degli ultimi anni, quasi 50 anni di storia e tutto quando nel passato è stato creato e che ha dato a Lanciano lustro, formazione e cultura da parte di tutto il mondo culturale a livello internazionale". 
06 dicembre 2018

@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 1621

Condividi l'Articolo

Articoli correlati