GUARDA LE FOTO

Cambia dal prossimo 14 febbraio il senso di marcia su via Umberto I a Lanciano. L'arteria sarà percorsa in discesa e non più in salita. Il tratto interessato dal nuovo provvedimento, che verrà munito di semafori, sarà quello che dall’intersezione con piazza del Malvò procede verso via Valera, 300 metri circa che saranno percorsi dunque a senso inverso rispetto all’attuale circolazione. In pratica chi arriverà in piazza del Malvò dovrà girare a sinistra e scegliere se risalire, percorrendo via Umberto I, verso Via dei Funai-incrocio Salita dell’Arcivescovado oppure, inedito, scendere lungo via Umberto I fino in piazza Garibaldi. Ovviamente chi salirà da via Valera, all’incrocio con via Umberto I, in prossimità di 'Salita dei gradoni', non potrà più imboccare via Umberto I ma dovrà obbligatoriamente svoltare a sinistra ed anche qui ci si ritroverà su piazza Garibaldi.

Il provvedimento sarà ufficializzato nelle prossime ore dall’assessore al Commercio e viabilità Francesca Caporale. L’Inversione si è resa necessaria per permettere agli automobilisti di accedere in piazza Garibaldi vista l’impossibilità attuale, a causa della chiusura di via Corsea, interessata dal 30 agosto scorso da un dissesto idrogeologico scoperto dai tecnici della Sasi mentre gli stessi erano intenti in un lavoro in una abitazione privata in loco. Una richiesta  di modifica dei sensi di marcia era anche giunta in Comune nelle scorse settimane. E' stata effettuata dai commercianti di via del Malvò e piazza Garibaldi che negli ultimi mesi hanno sperimentato meno affluenza e meno ricavi con la situazione viaria attuale. Per arrivare in piazza Garibaldi, infatti, attualmente è necessario, vista la Ztl nei quartieri storici, Borgo, Civitanova e Sacca, aggirare il centro e percorrere via Ferro di Cavallo, percorrere corso Bandiera oppure via per Frisa. Un tracciato più lungo e impegnativo. 

"E'  un intervento che abbiamo attentamente ponderato nelle scorse settimane con i tecnici, per ridare vitalità e accesso a piazza Garibaldi,  soprattutto per chi arriva dalla zona dei Cappuccini. Contiamo di poter utilizzare il provvedimento per il tempo strettamente necessario al ripristino di via Corsea", dichiara Caporale. Traffico più scorrevole e miglioria alla circolazione dunque, in attesa della riapertura di via Corsea. Quest’ultima ha ancora l’accesso vietato considerato il pericolo di crollo nell'area oggetto di dissesto. I primi problemi, gli abitanti della zona, li avevano già visti dopo il nubifragio del 22 giugno scorso quando la strada manifestò un lieve avvallamento. Il crollo della strada si è verificato nelle settimane successive: da ricordare che via Corsea è antica strada della zona vecchia della città,  pavimentata in pietra lavica. Per via Corsea i provvedimenti saranno presi a breve con l’affidamento di incarico a tecnici per studiare il dissesto in atto e le azioni future da intraprendere. Tempi lunghi comunque, non settimane, probabilmente si tratterà di attendere ancora mesi per il ripristino della normale viabilità. 

Alessandro Di Matteo

@RIPRODUZIONE VIETATA

Nelle prime due foto via Umberto I nella parte in cui si scenderà; poi Piazza del Malvò e via Corsea con le transenne a causa del dissesto

totale visualizzazioni: 2078

Condividi l'Articolo

Articoli correlati