GUARDA LE FOTO

Sono 14 i nuovi parcometri da oggi in funzione a Lanciano (Ch), a servizio di 480 posti auto a pagamento e con strisce blu. Le nuove macchinette prevedono l'inserimento della targa e sarà possibile pagare anche con carta di credito e bancomat. Tra un mese entrerà in funzione anche un app che consentirà agli automobilisti di gestire il pagamento o ricaricare la sosta attraverso lo smartphone. Allo studio anche la sosta breve di cortesia gratuita, per un massimo venti minuti. I parcometri si trovano in piazza D'Amico (quattro); in via Isonzo, piazza Plebiscito, largo Mario Bianco, corso Bandiera, piazza Dellarciprete, piazza dell’Unità d'Italia via Dalmazia, largo del Mastrogiurato. Gli orari dei parcheggi a pagamento sono: dal lunedì al sabato, escluso domenica e festivi, dalle 8 alle 13 e dalle 15.30 alle 19.30 con orario solare; e dalle 8 alle 13 e dalle 16 alle 21 con orario legale. Le tariffe: 0.50 euro la prima ora, 0.50 euro la seconda ora, 1.50 euro la terza ora e le successive (importo minimo 50 centesimi per un'ora di sosta).

 
Il funzionamento dei nuovi parcometri, con investimento di 30 mila euro, è stato illustrato nel parcheggio di piazza D'Amico da Camillo Colaiocco, presidente di Anxanum Multiservizi, la società partecipata dal Comune di Lanciano che ha in gestione i parcheggi a pagamento, e da Edoardo Chiodoni, amministratore della società Soluzioni Mobilità Ecocompatibili di Ancona che ha fornito i parcometri. Erano presenti il sindaco, Mario Pupillo, e l'assessore alla Mobilità, Francesca Caporale. "Per un mese - è stato detto - resteranno attivi anche i vecchi parcometri per dare il tempo all'utenza di abituarsi e conoscere il funzionamento dei nuovi. Le tariffe rimangono invariate, così come gli orari". "Vogliamo migliorare questo servizio e rendere più intelligente il sistema dei parcheggi a pagamento, sfruttando al massimo le potenzialità che ci offre il digitale per andare incontro alle esigenze degli automobilisti", hanno sottolineato Pupillo e Caporale.
05 dicembre 2018
 
Foto Andrea Franco Colacioppo
 
@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 577

Condividi l'Articolo

Articoli correlati