'Il sogno di Iaia' dona tre defibrillatori al Comune di Giulianova

Tre i defibrillatori donati al sindaco di Giulianova (Te), Jwan Costantini, dall'associazione “Il Sogno di Iaia”, rappresentata, per l'occasione, da Maria Compagnone.

Un gesto d'amore dell'attivissima associazione che da anni opera sul territorio nazionale con progetti ed idee al servizio della collettività, in nome della piccola Ilaria Orlando, detta Iaia, morta dopo una lunga malattia. Le apparecchiature sono state collocate nelle strutture scolastiche e sportive della città, da usare nel momento di urgente necessità, a beneficio di chi si trova in difficoltà.

Ma ricordiamo chi era la "principessa" Ilaria, la cui famiglia è originaria di Lanciano (Ch): la sua storia  ha intenerito tutti i cuori, in Italia e anche fuori. Per lei, per il suo destino, tutti hanno sperato e pregato, fino a quando il brutto male l'ha strappata agli affetti più cari.

Tutto iniziò in un'estate, quando alla piccola viene  diagnosticato un neuroblastoma, un tumore raro. I medici italiani non  hanno dato ad Ilaria alcuna  possibilità, ma Ia piccola guerriera, insieme ai suoi cari, non si è arresa. La famiglia è  andata alla ricerca di  nuove cure sperimentali dall’altra parte del mondo. La speranza è arriva dagli Stati Uniti, dove il team di medici e ricercatori del Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di New York lavorano da anni sull’immunoterapia. Per sostenere le cure serviva molto denaro, perché esse erano impegnative. Così è iniziata una gara di solidarietà senza precedenti, in tutta Italia. Grazi ad essa,  Ilaria  ha potuto curarsi, fuori dal suo Paese. Ma il destino crudele era in agguato: Iaia non ce l'ha fatta. Si è spenta tra le  braccia dei suoi genitori il 3 giugno del 2018. Il suo sogno, quello di Iaia, continua, con l'impegno, in prima linea, nel campo della solidarietà, realizzando tanti straordinari progetti umanitari.

"Siamo orgogliosi che una così straordinaria associazione abbia scelto il nostro comune per la donazione di apparecchi salvavita – afferma il sindaco Costantini –. Accettiamo con gioia e gratitudine e siamo certi sarà solo l’inizio di una splendida collaborazione".

Linda Caravaggio 

@RIPRODUZIONE VIETATA

Nella foto il sindaco Jwan Costantini e Maria Compagnone

totale visualizzazioni: 374

Condividi l'Articolo