Fossacesia. A tutela dell'ambiente arrivano undici ispettori

Avranno il compito di scoraggiare le condotte illecite in tema di rifiuti, di informare i cittadini, di sensibilizzare al tema del rispetto ambientale e di segnalare eventuali conferimenti errati, al fine di rendere la città più pulita.

Fossacesia (Ch), da qualche giorno, vanta 11 ispettori ambientali, pronti ad iniziare ad operare per far mantenere ai cittadini comportamenti in linea con gli obiettivi di sostenibilità fissati dal Comune in collaborazione con Legambiente Abruzzo e EcoLan di Lanciano (Ch). Molti sono i centri che hanno istituito la nuova figura professionale dell'ispettore ambientale, cui attribuire le funzioni di accertamento delle violazioni alle disposizioni del codice dell’ambiente, ai regolamenti e alle ordinanze del sindaco. 

Lo svolgimento degli incontri di formazione erano già stati programmati anni fa, ma per il sopraggiungere di alcune modifiche sulle normative, essi erano stati rinviati. Gli iscritti hanno aspettato che l'iter si sbloccasse per potervi accedere. La prova di idoneità si è tenuta nell’aula del Consiglio comunale di Fossacesia, davanti al presidente regionale di Legambiente, Giuseppe Di Marco. Gli attestati ai neo-ispettori sono stati consegnati dal vice-sindaco, Maria Angela Galante. Questi i neo-ispettori ambientali: Carmine Nicola Annecchini, Patrizia Bucciante, Andrea Annunziato Campitelli, Ercole Liberatore, Alberto Marrone, Mariateresa Minadeo, Andrea Rosario Natale, Marco Paglione, Umberto Petrosemolo, Ivana Romanelli ed Ennio Scipione. Gli ispettori ambientali sono stati formati da Gianluca Casciato (Legambiente) e da Amanda De Menna (EcoLan SpA).

Maria Isabel Aganippe 

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 745

Condividi l'Articolo