Rifiuti e igiene urbana. Ecolan avvia servizi in sedici nuovi comuni del Sangro-Aventino

Nuovi servizi, di raccolta rifiuti e igiene urbana, saranno attivati dal prossimo 23 luglio da Ecolan Spa, società con sede a Lanciano (Ch), in  sedici comuni dell'area dell'Aventino e della Val di Sangro, per una popolazione complessiva di 15 mila abitanti.

In tal modo Ecolan giunge ad effettuare il servizio diretta di raccolta rifiuti in 47 comuni per 150 mila residenti. I nuovi centri sono Archi, Bomba, Civitaluparella, Civitella Messer Raimondo, Colledimacine, Lama dei Peligni, Montebello sul Sangro, Monteferrante, Montenerodomo, Palombaro, Pietraferrazzana, Pizzoferrato, Poggiofiorito, Roio del Sangro, Rosello e Taranta Peligna, prima serviti dalla Rieco Spa, committente la stessa Ecolan.

Questi Comuni svolgono già il porta a porta e la media di raccolta differenziata stimata per il bacino a dicembre 2018 è del 70%, con molta disparità tra i vari paesi. "L'obiettivo - vinee spiegato in una nota da Ecolan - è di uniformare i livelli di raccolta differenziata nell'arco di tre mesi alla media di bacino all'80% in linea con gli altri comuni. Sono stati così cambiati i calendari di raccolta per razionalizzare il servizio e adeguarlo alle esigenze del territorio per una maggiore efficacia e sostenibilità economica ed ambientale". Ecolan conta 53 Comuni soci.

"Un'attesa lunga - spiega il presidente di Ecolan, Massimo Ranieri - e un obiettivo, quello di prendere in mano direttamente la gestione dei servizi di questi comuni, tra i primi a credere nel modello Ecolan, che da tempo aspettavamo di realizzare e che ora, finalmente, vediamo concretizzarsi". 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1806

Condividi l'Articolo