Donna in bici travolta in via del Mare a Lanciano. Verna: 'Pista ciclabile per lavori sara' chiusa a tratti dal 25 febbraio'

Nuovo incidente, oggi, intorno alle 13, in via del Mare a Lanciano (Ch). Nell'incrocio con via Genova - raccontano alcuni testimoni che hanno assistito all'accaduto (vedi foto) - un'automobile  rossa ha urtato una donna in bici. Che è stata catapultata sull'asfalto. E' stata soccorsa dai passanti. E la strada è stata stranamente sgomberata nel giro di pochi minuti".  "La poverina era a terra dolorante",  riferisce T. D., che vive nella zona e che è passato in quel momento. E' l'ennesimo schianto che ha per protagonista la ciclovia, al centro di feroci polemiche. Il tracciato nei prossimi giorni sarà chiuso proprio per effettuare lavori di messa in sicurezza e per sistemare la segnaletica.

E il vice sindaco di Lanciano, Giacinto Verna, in una nota precisa che..." la pista ciclabile di via del Mare non sarà soggetta ad un provvedimento di chiusura completa. La chiusura di alcuni tratti è invece propedeutica all'avvio dei lavori di miglioramento funzionale che prenderanno il via lunedì 25 febbraio e che verranno realizzati in sei punti della pista con conseguente interdizione della circolazione nei tratti interessati dagli interventi. Che - precisa - sono stati deliberati dalla Giunta su mia proposta il 27 dicembre 2018, in tempi non sospetti: non sono certo dovuti a sollecitazioni di enti o associazioni, ma alla volontà dell'apparato tecnico comunale e dell'amministrazione". Quindi un ciclista, durante i lavori, dovrà zigzagare tra la strada, la pista e il marciapiede, o caricarsi la bici a tracolla e superare i tratti impraticabili e sbarrati. 

"Inoltre, - aggiunge Verna - è necessario precisare che l'incontro dell'8 febbraio scorso al ministero delle Infrastrutture  e dei Trasporti è stato convocato esclusivamente per questioni inerenti la Ztl (Zona a traffico limitato). In quella riunione la Ztl era l'unico punto all'ordine del giorno, come si evince dalla convocazione". "All'incontro a Roma l'assessore Verna non era presente - ribatte Angelo Allegrino, presidente di Ascom Abruzzo, che ha invece preso parte all'incontro in questione -. C'era invece l'assessore Francesca Caporale. Vero che la riunione era stata convocata per la Zona a traffico limitato. Dopo aver parlato della Ztl, però, sono stati gli stessi funzionari ministeriali a voler discutere della pista ciclabile, di cui sono state ribadite le criticità. E gli stessi funzionari – afferma – hanno più volte detto all'assessore Caporale, e non a Verna che si trovava altrove,  che una pista ciclopedonale, di poco più di 800 metri, non può sorgere su una strada con 11 intersezioni viarie e 33 accessi privati”.

@RIPRODUZIONE VIETATA

 

totale visualizzazioni: 6113

Condividi l'Articolo