Lanciano. Riaperti i nidi d'infanzia: i più piccoli in aula nel rispetto norme anti coronavirus

Anno scolastico 2020 – 202. A Lanciano (Ch) sono stati i più piccoli a rientrare per primi in classe.

Sono infatti 48 i pargoletti iscritti ai nidi d’infanzia "L’Arcobaleno" nel quartiere Santa Rita e il "Sorriso" in contrada Marcianese. Lo scorso anno ne erano 80. L’emergenza Covid e i conseguenti tagli dovuti al distanziamento hanno ridotto l’accoglienza a 24 bambini per ogni plesso. Quest’anno l’ età minima stabilita per l’iscrizione è stata di 12 mesi contro i precedenti 3 mesi. Insomma una selezione numerica naturale.

Le iscrizioni scadevano proprio oggi e almeno una ventina di famiglie sono riuscite regolarmente a presentare domanda, benchè la precedenza è stata data ai bimbi già frequentanti.  L’attenta verifica della ripresa è stata fatta dall’assessore all’Istruzione, Giacinto Verna. “Questa mattina – dice infatti  - ho visitato i due nidi comunali che, a differenza delle altre scuole che riapriranno il 24 settembre, da oggi hanno ripreso ufficialmente l’attività. Ho potuto verificare che grazie al avoro svolto dalle nostre educatrici e dagli uffici municipali, l’accoglienza dei bimbi si svolge in maniera coordinata, organizzata e in sicurezza, nel rispetto delle norme anti-coronavirus. Io stesso all’ingresso sono stato sottoposto alla misurazione della temperatura, ho igienizzato le mani usando i dispenser e ho seguito un percorso prestabilito fino all’uscita, senza passare negli spazi occupati dai pargoli. Anche i genitori si fermano in una zona di accoglienza, neutra, prima di lasciare i figli alle educatrici. A tutti loro va il mio augurio per un sereno anno scolastico”.

Walter Berghella

@RIPRODUZIONE VIETATA 

totale visualizzazioni: 893

Condividi l'Articolo