Coronavirus. Fossacesia. Dal fantacalcio alla donazione di mascherine

Cartellino rosso al Covid-19. Ci pensano i calciatori della squadra Fossacesia 90, militante nel campionato di calcio di prima categoria ad estrarre il cartellino dello stop. Almeno con la solidarietà, in attesa del vaccino. Giorni fa hanno donato 550 mascherine al reparto di Medicina dell’ospedale di Lanciano (Ch).

Com’è nata l’idea? "Ogni anno stabiliamo delle quote per chi viene espulso e ammonito durante la stagione sportiva. Una sorta di freno a comportamenti antisportivi. Inoltre, all’interno dello spogliatoio, giochiamo al fantacalcio. Quindi avevamo un piccolo tesoretto", dichiara Giuseppe Di Battista, allenatore in seconda della squadra. Con ammonizioni su ammonizioni, espulsioni su espulsioni e annesso fantacalcio i giocatori si ritrovano con una somma tra le mani.

Che farne? "È stato un attimo. Ci siamo guardati e… via con la donazione. Questi ragazzi hanno avuto un cuore grande. Siamo riusciti ad acquistare queste 550 mascherine proprio perché lo sport vuole stare accanto a chi in questo momento è in emergenza".

Le mascherine sono già state consegnate al reparto di Medicina dal capitano della squadra Fabio Lanci.

Alessandro Di Matteo

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 1284

Condividi l'Articolo