Atessa. Dagli amanti della caccia due defibrillatori per salvare vite

Con una manifestazione cinofila, il circolo della Libera Caccia "Val di Sangro", ha voluto ricordare l'amico Alberto Scocchera. L’iniziativa si è svolta nell'azienda faunistico-venatoria "Valle Santa Barbara" di Castiglione Messer Marino (Ch). Scocchera, che è scomparso all’età di 47 anni, il 23 novembre dello scorso anno, a causa di un arresto cardiaco, oltre che uno sportivo ed un appassionato di motori, era, soprattutto, un cacciatore ed un amante della cinofilia.  
La prova su fagiani, per cani da ferma e da cerca, ha visto concorrere tanti appassionati da tutto l'Abruzzo, soprattutto per il forte spirito di amicizia che lega i partecipanti.  

"La manifestazione - viene spiegato - oltre ad avere come scopo principale quello di onorare la memoria di un uomo dal cuore d'oro e benvoluto da tutti, è stata l’occasione per una raccolta fondi, che saranno utilizzati per acquistare un defibrillatore da donare al Comune di Atessa. Con immensa soddisfazione di noi organizzatori, grazie ai tanti contributi ricevuti, ed alla generosità dei colleghi di lavoro di Alberto, dell'azienda Trigano Van di Atessa, che hanno raccolto una cospicua somma, si riuscirà a doppiare l'obiettivo, e comprare così anche un secondo defibrillatore. Concorderemo con l'amministrazione comunale di Atessa i luoghi in cui installare gli stessi, affinché possano essere utili per salvare vite”.  
Alla premiazione, che si è tenuta in un ristorante della zona, sono intervenuti i familiari e la compagna di Alberto, che hanno consegnato il trofeo del Memorial al primo classificato della categoria “Spaniel”, razza di cui era appassionato anche Scocchera. Vincitore il teramano Max Bianconi con lo springer spaniel Toky. 

Linda Caravaggio

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 1779

Condividi l'Articolo