Abruzzolive.tv

In evidenza

Cara moglia

VIDEO. 'Migration', ossia incontro con Eraldo Affinati, scrittore e docente

Video non trovato

Incontro dal titolo 'Migration' con Eraldo Affinati durante il Festival letterario dedicato a John Fante a Torricella Peligna (Ch). L'incontro è stato presentato da Paolo Di Giannantonio, giornalista Rai. 11 sett. '18


@RIPRODUZIONE VIETATA

Numero visite 718

I giovani abruzzesi nel mondo s'incontrano a Lanciano. Tra storie e progetti

Lanciano (Ch) - Un caleidoscopio di esperienze, di storie, di progetti e speranze. Nei giorni scorsi, a Lanciano,  si è svolto un workshop che ha avuto come protagonisti giovani abruzzesi sparsi nel mondo. "Questi ragazzi sono la nostra forza e il nostro futuro. Bisogna ascoltarli, aiutarli, indirizzarli...", ha detto Angelo dell'Appennino, consigliere Cram. Il workshop, organizzato nell’ambito della riunione annuale del Consiglio Regionale degli Abruzzesi nel Mondo (Cram), è stato incentrato sul tema "Relazioni, reti e innovazione per fare sviluppo - La trasformazione dell'Abruzzo attraverso testimonianze di successo”.   Un appuntamento nato proprio "per mostrare ai giovani presenti come la loro terra di origine sia cambiata nel tempo, trasformandosi da territorio prevalentemente rurale a snodo di riferimento dell’industria manifatturiera". 


"Come è cambiato l’Abruzzo: dalla terra dei pastori al veicolo commerciale più venduto in Europa": su questo, sui successi internazionali del furgone Ducato fabbricato in Sevel ad Atessa, si è incentrato l’intervento di Giovanni Di Fonzo, presidente Rati (Rete di abruzzesi per il talento e l’innovazione) che ha dato il via ai lavori dopo i saluti del sindaco di Lanciano, Mario Pupillo, e di Lorenzo Berardinetti, presidente III Commissione - Agricoltura, Sviluppo economico e Attività produttive della Regione Abruzzo. 

In scaletta, poi, gli interventi di Giammaria De Paulis, presidente dei Giovani imprenditori Confindustria Abruzzo; Graziano Di Costanzo, direttore regionale Cna Abruzzo; Sandro Del Fattore, segretario generale Cgil Abruzzo; Armando Tomeo, presidente Confederazione UN.I.PMI. E poi il racconto di imprenditori di successo che hanno esportato il ‘modello Abruzzo’ in tutto il mondo. Testimonianze affidate a Ottorino La Rocca, presidente del colosso Valagro Spa; Giuseppe Ranalli, presidente Tecnomatic Spa – Polo Innovazione Automotive; Luciano D’Amico, rettore Università degli Studi di Teramo; Gilberto Candeloro, presidente Fondazione ITS Sistema Meccanica Lanciano; Valentino Di Campli, presidente Citra Vini - Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo. Non è mancato l'assessore regionale Donato Di Matteo. Il workshop rientrava nel programma dell’Open Day Winter, promosso proprio dalla Regione Abruzzo.

I giovani hanno ascoltato, ma hanno anche raccontato le proprie vite. Giancarlo Iezzi, ad esempio, dal Venezuela e i cui nonni erano abruzzesi. Laureato in Ingegneria civile e in cerca d'occupazione. D'un futuro stabile dal punto di vista lavorativo. "In Venezuela - ha spiegato - la situazione è drammatica. E' un Paese che sta vivendo uno dei suoi momenti peggiori, a livello politico e sociale. A livello economico è vera e propria emergenza: è difficile persino trovare prodotti alimentari. I cittadini sono avvolti da un alone di sfiducia e insicurezza. Da qui - ha sottolineato - la fuga di cervelli in atto. Sono 21mila i venezuelani rientrati in Abruzzo a causa di questa drammatica crisi".

C'è poi chi è animato dal sogno di stabilirsi nel Paese delle sue origini perché si scopre legato alle radici che, pian piano, va riscoprendo. E' il caso di Chris Chiaravalli, nel cui passato si leggono i nomi di Secinaro e Gagliano Aterno, da dove è partita la sua famiglia e, nel suo presente, quello dell'università del Michigan, dove studia Ingeneria. "Sto imparando tanto sull'Abruzzo e più passa il tempo e più mi convinco che è qui che vorrei vivere e lavorare - spiega Chris -. Ho riscontrato molte somiglianze tra Detroit e questa particolare regione d'Italia. La crisi è forte anche lì e anche da lì tanta gente è andata via per trovare fortuna altrove. In Abruzzo, però, la tradizione è terreno fertile da cui poter sicuramente attingere per innovare e creare qualcosa di nuovo".

04 novembre 2016

Foto Abruzzolive.tv. Cliccare su immagini per ingrandire
@RIPRODUZIONE VIETATA

Numero visite 6435
Editrice "Cenere di rosa" P. Iva 02140060696 - Testata giornalistica registrata al Tribunale di Lanciano n. 183 del 23.10.2008
Abruzzolive.tv - Vico 2 Ravizza, n° 15 - 66034 Lanciano (Chieti)
Redazione studi televisivi - Contrada Severini, n° 2 - 66030 Treglio (Chieti)
Tel. e Fax 0872.716346 (Cell. 389.9632577) - Pubblicità 0872.716346
Direttore responsabile: Serena Giannico
Direttore editoriale, Responsabile marketing: Massimiliano dott. Brutti
All rights reserved - redazione@abruzzolive.tv