Abruzzolive.tv

In evidenza

Rincari pedaggi A24 e A25. Sit in a casello Mandela e a ministero. 'Subito class action'

Si allarga la protesta contro il rincaro, di quasi il 13%, dei pedaggi autostradali della A24 e della A25 che collegano Lazio e Abruzzo. La mobilitazione, in entrambe le regioni, è di sindaci, associazioni di categoria, sindacati e cittadini, soprattutto pendolari. "Lunedì mattina - fa sapere il deputato Gianni Melilla - ci sarà una manifestazione al casello di Mandela, nel versante laziale e martedì ci sarà un sit in davanti al ministero dei Trasporti a Roma in concomitanza dell'incontro tra il ministro Graziano Delrio e i presidenti della Regione Abruzzo Luciano D'Alfonso e del Lazio Nicola Zingaretti". 


Il parlamentare Massimo Verrecchia propone una class action. "Ulteriori approfondimenti effettuati sulle norme in favore dell’adeguamento antisismico delle autostrade A24 e A25 approvate nel 2017, hanno chiarito che la legge di bilancio ha anticipato al 2018 un contributo di 58 milioni su un totale di 250 milioni previsti per il periodo 2021-2025. La relazione tecnica – continua il parlamentare Verrecchia - presentata dal Governo su tale finanziamento precisava che la norma in esame, prevedendo l’erogazione di un contributo in conto capitale che esclude il recupero delle somme mediante tariffa non avrebbe dovuto generare effetti sull’utenza. Di conseguenza - scrive - la concessionaria non solo ha incassato il 58 milioni per il 2018 , ma poi ha violato il disposto governativo che escludeva effetti sulle tariffe. Il Governo può impedire questi aumenti e penso che ci siano i presupposto per una class action". Sul fronte della Regione, il consigliere del Partito democratico, Piepaolo Pietrucci,annuncia :"Presenterò nelle prossime ore una risoluzione nella Commissione che presiedo, che sarà discussa nella prima seduta utile, per impegnare il presidente e la Giunta regionale a fare della questione del rincaro dei pedaggi delle autostrade A24 e A25 una assoluta priorità politica". 

"Sulle autostrade A24 e A25 transitano maggiormente i veicoli delle imprese di trasporto dell'Abruzzo. Se è giusto tutelare la produttività della società di gestione autostradale, è anche giusto, per equità, tutelare la produttività delle imprese di trasporto. In 14 anni le tariffe sono aumentate del 200%". Lo affermano in una nota congiunta le associazioni dell'artigianato e della piccola e media impresa Casartigiani, Claai, Cna e Confartigianato. Le associazioni lamentano la "mancanza della tutela della redditività e produttività delle imprese associate. L'intero sistema produttivo delle aree interne regionali - sottolineano - vede ridurre la propria redditività, a vantaggio di imprese poste in altre aree geografiche più vantaggiose". Le quattro sigle, prendendo atto "con favore delle dichiarazioni rilasciate dal presidente della Regione Abruzzo, Luciano D'Alfonso, relative alla sua opposizione ai maxi aumenti dei pedaggi"; sollecitano "lo stesso presidente a coordinare con il collega della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, tutte le possibili iniziative istituzionali volte a scongiurare rincari che colpirebbero in modo pesantissimo pendolari e operatori del trasporto". 

Secondo la Cgil nazionale, Cgil Roma e Lazio e Cgil Abruzzo "con questo ulteriore rincaro si colpisce duramente la possibilità di sviluppo legata alla mobilità tra diverse aree del Paese, tra le aree del Tirreno e quelle che si affacciano sull'Adriatico e sui Balcani. Si assesta - dicono i sindacati - un colpo durissimo a tutta l'economia di un vastissimo territorio che ha una vitale necessità di infrastrutture e trasporti accessibili ed efficienti per poter sviluppare le potenzialità produttive. Si induce un ulteriore motivo di abbandono del territorio, con il conseguente grave effetto di spopolamento delle aree interne, quelle appenniniche, già duramente provate dai terremoti del 2009 e del 2016, proprio mentre sono in atto iniziative ed impegni per la ricostruzione delle comunità locali e per creare favorevoli condizioni di sviluppo". 

Per Noi con Salvini Abruzzo "D'Alfonso attacca con finti ricorsi al Tar, con una fasulla opposizione a ciò che ha, nel tempo, pianificato. Gli abruzzesi - dicono al movimento regionale Lega Salvini Premier - pagheranno in moneta sonante e in 'natura' la sua doppiezza. Ora sfrutta situazioni contingenti per farsi fare campagna elettorale da finti antagonisti. Di Toto sappiamo: è uno zio acquisito. E'  evidente che il presidente della Regione considera gli abruzzesi proprio degli sciocchi".

Intanto la petizione on line lanciata dal sindaco di Aielli, Enzo di Natale, ha superato settantamila firme. 
05 gennaio 2018

@RIPRODUZIONE VIETATA

Numero visite 496

Commenti

Servizi correlati

VIDEO. L'Aquila. Protesta di sindaci e a ...
VIDEO. L'Aquila, con zappe e trattore da ...
Confedercontribuenti sbarca in Abruzzo. ...
'Troppe tasse, troppi pagamenti. Lo Stat ...
Cari carissimi libri... E in soccorso al ...
VIDEO. MilleVoci - Tutt'altra musica... ...
VIDEO. MilleVoci - Tutt'altra musica... ...
VIDEO. 'Notizie Ascom'. 'Poesia e impres ...
VIDEO. Motociclismo. Ad Ortona la Lorenz ...
VIDEO. Ortona, pazzi per le due ruote... ...
VIDEO. 'Festival della Partecipazione' a ...
VIDEO. 'Notizie Ascom'. Pescara, diretti ...
No raffineria a Bomba, la protesta a L'A ...
VIDEO. Terremoto, Gentiloni nel Teramano ...
VIDEO. Terremoto e maltempo: l'emergenza ...
'Non biomassacriamo Vasto', corteo contr ...
No raffineria sul lago, esultano i citta ...
Calcio, Lanciano - Bari 0-3. Gautieri: ' ...
Calcio, Lanciano - Bari 0-3. Torrente: ' ...
Calcio, Lanciano - Bari 0-3. Mammarella: ...
Terremoto - Dalla catastrofe al virtuale ...
'Abruzzo doc' - Petrolio sulla Costa dei ...
Atessa, consiglio caldo sull'ospedale. Z ...
Esclusivo - Frustate col rosario a minor ...
Esclusivo - Lanciano, frustate col rosar ...

Articoli correlati

Lanciano. Al via il 'Rottamacartelle' pe ...
Rincari pedaggi A24 e A25. 'Sconti per i ...
Rincari pedaggi A24 e A25: la protesta d ...
Rincari pedaggi A24 e A25: petizioni e m ...
Rincari pedaggi A24 e A25. Insorgono Laz ...
Redditi 2014: in 2mila non in regola in ...
Aumentano i pedaggi autostradali: per St ...
Tasse: in vent'anni aumento del 92,4%
Aumento pedaggi A24 e A25: insorge Confc ...
Aumento Autostrada dei Parchi: coro di p ...
Autostrada dei Parchi: la stangata e' pu ...
2015 con un botto... di aumenti auto. Ri ...
In Italia tre giorni di lavoro su sei pe ...
Tasi, parte il conto alla rovescia: si p ...
'Dal '97 le tasse locali salite del 200 ...
Abruzzo, addizionale Irpef tra le piu' c ...
Abruzzo. Ecco la stangata autostrade: su ...
Tares, Confesercenti Chieti : 'Un colpo ...
Sindaco si barrica in ufficio postale pe ...
Anno nuovo, tasse: ecco la stangata degl ...
Maltempo Abruzzo. A Guardiagrele crolla ...
1.100 vini in concorso: ecco 'La selezio ...
Maltempo Abruzzo. Comune Lanciano offre ...
Maltempo Abruzzo. Allerta esondazione fi ...
'Crepi il lupo', anzi 'In bocca al lupo' ...
Terremoto L'Aquila. 'Crollo Casa student ...
Sevel, nuove assunzioni. Uilm: 'Fiducios ...
Treglio, eletti sindaco e Consiglio comu ...
Calcio. Nasce la Nazionale dei terremota ...
Ricostruzione a L'Aquila: le mazzette de ...
Atessa. Alla Honeywell si continua a lo ...
Maltempo Abruzzo. In 100mila senza luce ...
Sevel, arriva premio di produzione di 1. ...
Sevel, gli vietano di andare in bagno e ...
Sevel, gli negano di andare in bagno. Cr ...
Sevel, gli negano di andare in bagno. La ...
Sevel, Fim Cisl: 'Ecco tutti i bonus di ...
L'Aquila, blitz carabinieri in Regione. ...
Terremoto. Scossa tra Amatrice e Montere ...
Terremoto, 11.431 i cittadini assistiti
Editrice "Cenere di rosa" P. Iva 02140060696 - Testata giornalistica registrata al Tribunale di Lanciano n. 183 del 23.10.2008
Abruzzolive.tv - Vico 2 Ravizza, n° 15 - 66034 Lanciano (Chieti)
Redazione studi televisivi - Contrada Severini, n° 2 - 66030 Treglio (Chieti)
Tel. e Fax 0872.716346 (Cell. 389.9632577) - Pubblicità 0872.716346
Direttore responsabile: Serena Giannico
Direttore editoriale, Responsabile marketing: Massimiliano dott. Brutti
All rights reserved - redazione@abruzzolive.tv