Abruzzolive.tv

In evidenza

Ortona, uccide a coltellate la moglie e la migliore amica di lei

Voleva lasciarlo e lo temeva: si era anche rivolta ad un centro antiviolenza per chiedere aiuto. Però non è riuscita a tenere lontano la furia del marito che, oggi, ad Ortona (Chieti), l'ha ammazzata, sembra con 33 coltellate. Ha ucciso lei e la sua amica del cuore: le due donne si stavano entrambe separando e avevano deciso di andare a vivere assieme, anche per dividere le spese. Francesco Marfisi, 50 anni, di Ortona, dipendente della Cogas, ha massacrato prima la moglie Letizia Primiterra, 47 anni, e poi la sua più cara amica, Laura Pezzella, di 33. La prima lascia tre figli; la seconda due bimbi. I carabinieri lo hanno fermato poco distante dal luogo del primo delitto: aveva tra le mani i coltelli da macellaio appena usati ed era zuppo di sangue. 


 La follia dell'uomo sì è scatenata appena dopo le 14. Un pomeriggio d'orrore. Ha raggiunto la moglie in via Zara, nel rione San Giuseppe di Ortona. Loro non stavano più assieme. La relazione era finita da un pezzo. Lui era tornato a vivere con la madre. La donna, temporaneamente, era ospite di una conoscente: nel frattempo stava cercando un'altra sistemazione. “Ti devo parlare”, così l'uomo avrebbe abbordato la ex consorte. Lei, riagganciato il citofono, è scesa nell'androne del palazzo e lo ha raggiunto e qui è stata massacrata. Trafitta a ripetizione, con ferocia inaudita. In soccorso alla madre è giunta la figlia Jessica, di 25 anni, incinta di 3 mesi, ma non ha potuto far nulla: è stata successivamente ricoverata in ospedale, solo per controlli, e dimessa dopo qualche ora. E' sotto choc.  

A questo punto l'assassino, sempre armato, si è spostato in automobile, con la sua Opel Mokka, in contrada Tamarete. Ha suonato al campanello della villetta di Laura e si è fatto aprire, sempre con la scusa di doverle parlare. L'ha raggiunta al primo piano e l'ha fatta fuori: pare l'abbia sgozzata, il corpo martoriato, in una pozza di sangue. In casa c'erano i suoi bimbi in festa per il primo giorno delle vacanze di Pasqua. Quindi Marfisi è tornato nella zona del primo delitto dove, pare, avesse intenzione di colpire ancora... Ma qui, dove la gente era già in strada ed era stato dato l'allarme, è stato catturato dalle forze dell'ordine, lungo via Federico Tedesco. "Lasciatemi stare, voglio andare in caserma da solo, a piedi: togliete quelle pistole, non avvicinatevi", avrebbe urlato ai militari che lo hanno seguito per un po' intimandogli di fermarsi. L'hanno arrestato. "Aveva due coltelli in mano - racconta un testimone - e uno piccolo nascosto sotto la giubba. 'E' crepata, è crepata...", gridava in dialetto prima che quattro carabinieri lo prendessero".

Della vicenda si sta occupando il sostituto procuratore della Repubblica di Chieti Giancarlo Ciani, che è stato nei luoghi dei delitti insieme alla Squadra rilievi tecnici del reparto operativo del Comando provinciale dei carabinieri di Chieti. Marfisi, in stato confusionale, è nella caserma dei carabinieri di Ortona in stato di arresto, raggiunto per l'interrogatorio dal pubblico ministero. Suo difensore di fiducia è stato nominato l'avvocato Rocco Giancristofaro. Le salme delle due donne, dopo i rilievi dei Ris, sono state trasportate all'obitorio dell'ospedale di Chieti, per l'autopsia. 

 Le due donne erano molto legate, in un periodo difficile quale può essere la fine  di un matrimonio. E avevano così deciso di andare a vivere insieme, anche per dividere l’affitto, in una casa in via Marina. Il fatto non è andato giù a Marfisi, che sospettava anche che tra loro ci fosse del tenero, una relazione. Ad Ortona, Laura Pezzella era molto conosciuta negli ambienti della marineria; la sua famiglia è infatti proprietaria di un peschereccio. Letizia Primiterra aveva compiuto gli anni ieri, 12 aprile. Sulla sua bacheca di Facebook aveva postato una foto di una felpa con su scritto '47 anni fantastico' e un'altra con scritto "le leggende sono nate a aprile". Il primo commento a questa foto era stato quello della sua amica Laura che scriveva "auguri di buon compleanno".

Ora sotto quel post si susseguono i commenti affranti di quanti la conoscevano... "Dio mio! Ma come si può arrivare a tanta malvagità. Riposate in pace povere creature", scrive qualcuno. "C'erano dei segnali gravi. La signora si era rivolta ad uno dei tanti servizi sul territorio per chiedere aiuto. Ora ci sentiamo di esprimere un grande sgomento e dobbiamo capire dove non è stata compresa": così l'avvocato Francesca Di Muzio, presidente di "Donn.è", centro antiviolenza di Ortona. Nata per assistere le vittime di abusi, violenze e maltrattamenti, l'associazione "Donn.è" ha una sede nel centro di Ortona, città di circa 23mila abitanti, e dal 2013 uno sportello, il primo del genere in Abruzzo, nell'ospedale "Bernabeo", grazie a un accordo con la Asl Lanciano Vasto Chieti. E' il principale punto di riferimento in città, ma accoglie anche utenti provenienti da Pescara e Chieti. Letizia, però, si era rivolta ad un altro dei tanti servizi attivi a Ortona. "Non l'abbiamo presa in carico direttamente noi - spiega Di Muzio - ma esiste una rete fra le associazioni ed evidentemente in questo caso qualcosa non ha funzionato, specialmente a livello di valutazione del rischio. Gli strumenti per prevenire ci sono, ma dobbiamo evidentemente pensare a un'attenzione maggiore. I casi di violenza non sono semplici. E comunque non esiste il raptus; quello di oggi è l'epilogo tragico di uno schema che si ripete in molti casi di femminicidio". 13 aprile 2017

Serena Giannico


Nella foto in alto le due vittime: Letizia Primiterra (a sinistra guardando lo schermo) e Laura Pezzella (capelli biondi). In basso l'omicida, Francesco Marfisi.
 
@RIPRODUZIONE VIETATA

Numero visite 4173

Commenti

Servizi correlati

VIDEO. Duplice omicidio Ortona. Pallonci ...
VIDEO. Duplice omicidio Ortona. Veglia p ...
VIDEO. Duplice omicidio Ortona. ''E' cre ...
VIDEO. Omicidio D'Elisa a Vasto: condann ...
VIDEO. Omicidio D'Elisa a Vasto. Il pm: ...
VIDEO. Processo omicidio D'Elisa. Ok a r ...
VIDEO. Processo omicidio D'Elisa. 'Di Le ...
VIDEO live. Vasto, i funerali di Italo D ...
VIDEO. Omicidio Francavilla al Mare. Ucc ...
VIDEO. Uccisa da fidanzato: i funerali i ...
VIDEO live. Chieti, omicidio allo Scalo. ...
VIDEO. 'Non perdono chi ha ucciso mio fr ...
VIDEO. Omicidio Bomba, l'indagato: 'Mai ...
VIDEO. Bomba, omicidio Grimault. Il paes ...
VIDEO. Pescara, omicidio pasticciere. Gr ...
VIDEO. Pasticciere ucciso a Pescara: cat ...
VIDEO. Pasticciere ucciso a coltellate P ...
VIDEO. Alba Adriatica, carabiniere ammaz ...
Pescara. 'Cosi' ho ucciso mio figlio men ...
Teramo, uccide la vicina a fucilate dopo ...
VIDEO. MilleVoci - Tutt'altra musica... ...
VIDEO. MilleVoci - Tutt'altra musica... ...
VIDEO. 'Notizie Ascom'. 'Poesia e impres ...
VIDEO. Motociclismo. Ad Ortona la Lorenz ...
VIDEO. Ortona, pazzi per le due ruote... ...
No raffineria a Bomba, la protesta a L'A ...
VIDEO. Terremoto, Gentiloni nel Teramano ...
VIDEO. Terremoto e maltempo: l'emergenza ...
No raffineria sul lago, esultano i citta ...
Calcio, Lanciano - Bari 0-3. Gautieri: ' ...
Calcio, Lanciano - Bari 0-3. Torrente: ' ...
Calcio, Lanciano - Bari 0-3. Mammarella: ...
Terremoto - Dalla catastrofe al virtuale ...
'Abruzzo doc' - Petrolio sulla Costa dei ...
Atessa, consiglio caldo sull'ospedale. Z ...
Esclusivo - Frustate col rosario a minor ...
Esclusivo - Lanciano, frustate col rosar ...

Articoli correlati

Teramo. Dottoressa uccisa: si e' strango ...
Teramo. Giovane rom ammazzato a coltella ...
Teramo. Dottoressa uccisa a coltellate. ...
Pescara, accoltella la compagna. Lei fu ...
Duplice delitto Ortona. Rose rosse per l ...
Duplice delitto Ortona. Laura Pezzella u ...
Duplice delitto Ortona. Domani fiaccolat ...
Duplice delitto Ortona. L'omicida non pa ...
Duplice delitto Ortona. L'omicida: 'Tutt ...
Duplice assassinio Ortona. 'Donne, una s ...
Omicidio D'Elisa a Vasto. Trent'anni di ...
Omicidio D'Elisa a Vasto: pm chiede erga ...
Omicidio D'Elisa a Vasto, iniziato proce ...
Omicidio D'Elisa a Vasto. L'imputato dav ...
Omicidio Vasto. Chiesti gli arresti domi ...
Omicidio Vasto. Procura nomina perito pe ...
Omicidio Vasto. Qualcuno avverti' Di Lel ...
Omicidio Vasto. Sparati tre colpi, uno f ...
Omicidio Vasto. Domani i funerali di D'E ...
Omicidio Vasto. 'Giustizia lenta', ma la ...
Maltempo Abruzzo. A Guardiagrele crolla ...
1.100 vini in concorso: ecco 'La selezio ...
Maltempo Abruzzo. Comune Lanciano offre ...
Maltempo Abruzzo. Allerta esondazione fi ...
'Crepi il lupo', anzi 'In bocca al lupo' ...
Terremoto L'Aquila. 'Crollo Casa student ...
Sevel, nuove assunzioni. Uilm: 'Fiducios ...
Treglio, eletti sindaco e Consiglio comu ...
Calcio. Nasce la Nazionale dei terremota ...
Maltempo Abruzzo. In 100mila senza luce ...
Sevel, arriva premio di produzione di 1. ...
Sevel, gli vietano di andare in bagno e ...
Sevel, gli negano di andare in bagno. Cr ...
Sevel, gli negano di andare in bagno. La ...
Editrice "Cenere di rosa" P. Iva 02140060696 - Testata giornalistica registrata al Tribunale di Lanciano n. 183 del 23.10.2008
Abruzzolive.tv - Vico 2 Ravizza, n° 15 - 66034 Lanciano (Chieti)
Redazione studi televisivi - Contrada Severini, n° 2 - 66030 Treglio (Chieti)
Tel. e Fax 0872.716346 (Cell. 389.9632577) - Pubblicità 0872.716346
Direttore responsabile: Serena Giannico
Direttore editoriale, Responsabile marketing: Massimiliano dott. Brutti
All rights reserved - redazione@abruzzolive.tv

Sito realizzato da Davide Luciani in collaborazione con EM Technology