Abruzzolive.tv

In evidenza

Mafia, armi e traffico di droga: 25 arresti. 'Abruzzo isola felice'

Mafia, traffico di stupefacenti e di armi, estorsione, riciclaggio per un totale di 149 indagati. Oltre 200 carabinieri fin dalle prime ore della mattina stanno dando esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale dell'Aquila a carico di 25 persone (di cui 14 in carcere). I militari stanno procedendo al sequestro di beni immobili e attività commerciali e a perquisizioni in Abruzzo, Molise, Calabria, Sicilia, Lazio e Marche. In particolare, le misure di custodia cautelare riguardano 20 arresti e cinque obblighi di dimora. L’organizzazione costituita da elementi di spicco del clan Ferrazzo di Mesoraca (Crotone),operava in Abruzzo e Molise, con interessi criminali anche all’estero, in particolare in America latina.

Nell'ambito dell'operazione "Isola Felice", denominata così poiché l'Abruzzo viene ritenuto tale in quanto a criminalità organizzata. "oggi abbiamo colpito la cosca dei Ferrazzo in modo definitivo". Lo ha detto in conferenza stampa il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Franco Roberti. "Questa 'ndrina - ha aggiunto - che operava a livello transnazionale impiantandosi tra l'Abruzzo e il Molise è stata sradicata. Parliamo di un gruppo malavitoso che trafficava sia con la droga che con le armi".

L'esponente di vertice, Felice Ferrazzo, è stato arrestato a San Giovanni degli Schiavoni (Campobasso) mentre al figlio Eugenio l'ordinanza di custodia cautelare è stata notificata nel carcere di Ferrara dove già si trovava detenuto. L'operazione si è dunque conclusa con 25 provvedimenti restrittivi: 14 in carcere, 6 ai domiciliari, 5 obblighi di dimora. Altri due indagati da sottoporre alla stessa misura non sono stati trovati, così come risulta latitante un altro soggetto raggiunto dalla misura più afflittiva. I tre ricercati si trovano tutti all'estero. Più in particolare, gli arresti sono avvenuti a Vasto (Ch), San Salvo (Ch), Roccella Ionica (Reggio Calabria), a Messina, a San Severo (Foggia). Altri due provvedimenti restrittivi sono stati notificati per altrettanti indagati attualmente reclusi a Voghera (Pavia) e Cassino (Frosinone).

A firmare le ordinanze è stato il gip della Direzione distrettuale antimafia Giuseppe Romano Gargarella. "L'intervento giudiziario di oggi - ha aggiunto Roberti - arriva al termine di un'azione investigativa partita nel 2010 a seguito dell'arresto operato dai carabinieri di Pescara a carico di uno degli indagati sorpreso con quasi un chilo di cocaina purissima. La qualità dello stupefacente ed altri elementi acquisiti nell'immediatezza dagli investigatori hanno determinato l'avvio di attività d'indagine coordinata dalla Procura distrettuale antimafia dell'Aquila, nella persona del sostituto procuratore Antonietta Picardi, al fine di individuare i complici dell'arrestato e risalire la filiera cge aveva permesso l'importazione dello stupefacente.

"Nel corso dei mesi successivi - ha ricordato Picardi - una serie di mirati arresti hanno consentito ai carabinieri di scoprire un autentico 'fiume' di cocaina che, dal Sudamerica giungeva sul territorio nazionale tramite disparate modalità d'invio". A fine 2010 in collaborazione con la polizia argentina vennero sequestrati 8 chili di cocaina liquida presso l'aeroporto di Buenos Aires mentre erano in procinto di essere imbarcati verso l'Europa e destinati alla piazza abruzzese. La progressione delle indagini, caratterizzata da intercettazioni telefoniche, Ambientali e telematiche nonché da importanti arresti e sequestri di stupefacente, ha portato all'individuazione di una raffineria che l'organizzazione criminale aveva realizzato in un'abitazione di San Salvo, sequestrata nel maggio 2011.

In quella occasione era stato registrato anche un primo importante sequestro di armi, con la scoperta di un deposito dove i criminali custodivano 5 pistole, giubbotti antiproiettile e jammer per il disturbo delle frequenze cellulari impiegate dagli investigatori per le attività di intercettazione. Alcuni mesi dopo seguì, a Termoli, il sequestro di un autentico arsenale nella disponibilità dell'organizzazione. Vennero sequestrate numerose armi da guerra, tra cui kalashnikov, fucili a pompa, pistole e munizionamento. Ulteriori importanti sequestri di armi sono avvenuti in Piemonte e in Calabria e sono stati accertati traffici consistenti tra la Svizzera, le regioni settentrionali, la dorsale adriatica fino alla Calabria (anche utilizzando, per il trasporto, bus di linea solitamente utilizzati dagli emigranti) nonché dai Balcani seguendo rotta marittima attraverso porti pugliesi.

2 settembre '16

@RIPRODUZIONE VIETATA

Numero visite 1794

Commenti

Servizi correlati

VIDEO live. Carabinieri sequestrano 'tes ...
VIDEO. Lanciano, Luigi Ciotti: 'La corru ...
VIDEO. Lanciano, don Luigi Ciotti... tra ...
VIDEO. Storie di attentati e Costituzion ...
VIDEO. Legalita' e giustizia: ecco il gr ...
'La mafia non usa piu' la lupara, e' dov ...
Video. Abruzzo, camorra infiltrata per l ...
'Storie' - 'Falcone, Borsellino e io': l ...
Lanciano, 'il silenzio della mafia fa an ...
'Mio fratello, Giovanni Falcone, ha vint ...
Scoprendo Giovanni Falcone: gli scolari ...
VIDEO. Rita Borsellino: 'Cerchiamo ancor ...
VIDEO. Terremoto, Gentiloni nel Teramano ...
VIDEO. Terremoto e maltempo: l'emergenza ...
No raffineria a Bomba, la protesta a L'A ...
VIDEO. 'Abruzzo doc' - Castel Frentano, ...
VIDEO. 'Home Page' con Giulio Borrelli. ...
VIDEO. 'Home page' con Giulio Borrelli. ...
VIDEO.. 'MilleVoci': tutto il bello dell ...
VIDEO. 'MilleVoci': tutto il bello della ...
VIDEO.'MilleVoci': tutto il bello della ...
VIDEO. 'MilleVoci': tutto il bello della ...
VIDEO. 'MilleVoci', l'Italia in musica. ...
VIDEO. 'MilleVoci', l'Italia in musica. ...
VIDEO. 'MilleVoci', l'Italia in musica. ...
VIDEO. 'MilleVoci', l'Italia in musica. ...
VIDEO. 'MilleVoci', l'Italia in musica. ...
VIDEO. 'MilleVoci', l'Italia in musica. ...
VIDEO. 'MilleVoci', l'Italia in musica. ...
VIDEO. 'MilleVoci', l'Italia in musica. ...
VIDEO. 'MilleVoci', l'Italia in musica. ...
VIDEO. 'MilleVoci', l'Italia in musica. ...

Articoli correlati

San Vito Chietino. Valgono oltre tre mil ...
San Vito Chietino. Sequestrati villa e t ...
Tradito dalle vacanze. Catturato il boss ...
Lanciano. Arrivano i produttori delle te ...
Lanciano, donne contro la mafia... Al Ca ...
I proventi della coca investiti nel turi ...
Catturato boss camorra: non era rientrat ...
Agromafie: in 430 mila vittime del capor ...
'Cento passi ancora'... A Vasto gli amic ...
Agromafie, un business da 16 miliardi di ...
'Ndrangheta, 19 arresti tra Chieti e Reg ...
Camorra, gestiva clan dai domiciliari in ...
Guerre tra clan nel Vastese, albanese g ...
Camorra a L'Aquila: arrestato un armiere ...
Lanciano, Movimento Agende Rosse: il 26 ...
Nasce a Lanciano il Movimento Agende Ros ...
Catturato il camorrista evaso da carcere ...
L'Abruzzo e i tentacoli di Cosa Nostra: ...
Terremoto L'Aquila. 'Crollo Casa student ...
L'Aquila, blitz carabinieri in Regione. ...
Terremoto. Scossa tra Amatrice e Montere ...
Terremoto, 11.431 i cittadini assistiti
Terremoto, agricoltori e allevatori a Mo ...
Scossa di terremoto tra le province di L ...
Pescara, appalti e tangenti: arrestati d ...
Universita' L'Aquila, facolta' ingegneri ...
Elezioni Regione Abruzzo 2014. Quattro d ...
Elezioni Regione Abruzzo 2014. Quattro d ...
Elezioni Regione Abruzzo 2014. Quattro d ...
Elezioni Regione Abruzzo 2014. Quattro d ...
Elezioni Europee: i dati a Lanciano. Pd ...
Peschereccio sequestrato in Gambia: rila ...
Gambia, scarcerato anche il capitano abr ...
Treglio, concluso laboratorio pittura a ...
Informagiovani Lanciano, lettera di Nata ...
Neve, poche regole e un po' di ironia. E ...
Maltempo Abruzzo. Comune Lanciano offre ...
Hotel Rigopiano, ricerca dispersi. 'Andi ...
Editrice "Cenere di rosa" P. Iva 02140060696 - Testata giornalistica registrata al Tribunale di Lanciano n. 183 del 23.10.2008
Abruzzolive.tv - Vico 2 Ravizza, n° 15 - 66034 Lanciano (Chieti)
Redazione studi televisivi - Contrada Severini, n° 2 - 66030 Treglio (Chieti)
Tel. e Fax 0872.716346 (Cell. 389.9632577) - Pubblicità 0872.716346
Direttore responsabile: Serena Giannico
Direttore editoriale, Responsabile marketing: Massimiliano dott. Brutti
All rights reserved - redazione@abruzzolive.tv