Abruzzolive.tv

In evidenza

Esperimento nucleare nel cuore del Gran Sasso: allarme materiale radioattivo

Nei laboratori di fisica nucleare del Gran Sasso è in corso la predisposizione l'esperimento Sox che utilizzerà una potente sorgente radioattiva di cerio 144 proveniente da combustibile radioattivo di un reattore nucleare russo. La descrizione delle attività è riportata sul sito del programma Cordis dell'Unione Europea e da pubblicazioni dei ricercatori coinvolti. L'esperimento Sox è frutto di una collaborazione internazionale tra enti di ricerca e università. Si tratta di una ricerca sui neutrini che impiegherà oltre un anno all'interno dei Laboratori al di sotto dell'impianto Borexino, altro esperimento già in corso da anni; questa sorgente radioattiva da 100/150 mila curie sarà incapsulata nel più grande contenitore di tungsteno mai prodotto, in Cina, da 19 cm di spessore, per schermare le radiazioni gamma. L'attività radioattiva della sorgente è pari a circa un quarto del cesio 137 radioattivo emesso nell'oceano da Fukushima, come riporta il rapporto tecnico della Iaea sull'incidente. Il trasporto della sorgente prodotta a partire dal combustibile, avverrà dal sito nucleare di Mayak, tristemente nota per essere la città dove nel 1957 avvenne un grave incidente, attraverso la Francia in un contenitore fornito dalla Areva, colosso transalpino del nucleare. E' tale la complessità dell'esperimento che nei prossimi giorni avverrà una prova del trasporto dalla Francia ai Laboratori abruzzesi. 


''Siamo fortemente preoccupati perché il Gran Sasso, che è Parco nazionale e ad alto rischio sismico, è la fonte di acqua per 700.000 cittadini. Il decreto legislativo 152/2006 vieta di stoccare sostanze radioattive nelle vicinanze dei punti di captazione degli acquedotti di Teramo e L'Aquila che sono praticamente a contatto con i Laboratori, classificati già ora come Impianto a rischio di incidente rilevante e oggetto nel passato, anche recente, di fuoriuscite di sostanze non radioattive ma tossiche come il trimetilbenzene", dichiara Augusto De Sanctis, del Forum H2O e della Stazione ornitologica abruzzese, che ha presentato un esposto in Procura. 

Il percorso della sorgente radioattiva di cesio 144 prevede il trasporto via treno da Mayak a San Pietroburgo e da qui via nave fino a Le Havre in Francia. Qui un trasporto su gomma condurrà il contenitore da venti tonnellate, in cui è inserito a sua volta il cilindro, di tungsteno al Gran Sasso. ''La prova del trasporto di cui si ha notizia in questi giorni - prosegue De Sanctis - stante ai documenti della prefettura di L'Aquila, comunque pare aver comportato il trasporto di materiale irraggiato, immaginiamo che il contenitore per il trasporto futuro della vera sorgente radioattiva. L'acqua del Gran Sasso è non solo utilizzata per bere da centinaia di migliaia di persone in quattro province ma alimenta torrenti e fiumi che sono un patrimonio tutelato dal Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e da siti di interesse comunitario. Già nel 2002 con lo sversamento di trimetilbenzene proprio da Borexino e più recentemente nell'agosto 2016 con il Diclorometano, si è avuta dimostrazione della possibilità di queste sostanze di raggiungere addirittura l'acquedotto. A nulla sono serviti gli 84 milioni spesi per la messa in sicurezza dal Commissario Delegato Balducci a metà degli anni 2000".
class="Apple-style-span" face="Arial" size="2">
"Ci vorranno almeno sei mesi prima che, eventualmente, nel laboratorio sotterraneo di fisica nucleare del Gran Sasso (L'Aquila) arriverà la potente sorgente radioattiva", assicura il direttore dei Laboratori, Stefano Ragazzi, alla luce dell’allarme -. Al momento, - spiega - si è nella fase di preparazione dell’esperimento Sox, una ricerca sui neutrini parallela a quella che si sta preparando negli Stati Uniti; nei programmi la sorgente radioattiva da 100/150 mila curie sarà incapsulata nel più grande contenitore di tungsteno mai prodotto, in Cina, da 19 centrimetri di spessore, per schermare le radiazioni gamma. Nessun rischio". 

"Esperimento SOX totalmente inaccettabile, problema nazionale e direttamente dell'Abruzzo intero (e anche delle Marche) - tuona De Sanctis -. La sorgente radioattiva russa per il Gran Sasso è stata già acquistata e la prova di questi giorni fa parte dell'iter già pianificato da tempo per arrivare a far partire il progetto. Basta consultare le slide dei ricercatori che presentano il progetto SOX ai loro colleghi per verificare che la sonda è in produzione perchè ordinata definitivamente a dicembre 2016, prima della "prova" di trasporto. Alleghiamo due slide di due diverse presentazioni (vedi foto), fatte a marzo e giugno 2017, con le parti evidenziate da noi in rosso. In una vi è anche l'indicazione sulla prova di trasporto da svolgere, per poi finire con l'annuncio dell'avvio dell'esperimento nei primi mesi del 2018. I Laboratori del Gran Sasso - viene sottolineato - evitino, quindi, di continuare con le pantomime che magari possono trarre in inganno qualche sprovveduto o chi non legge le carte. Rimaniamo allibiti quando leggiamo le dichiarazioni del direttore dei Laboratori che cercano in qualche modo di sostenere che è qualcosa di futuribile. Anche il cilindro di tungsteno è stato già prodotto nel 2015. Insomma, è tutto pianificato per trasformare l'Abruzzo e il cuore del Gran Sasso in un set del film con il Dottor Stranamore. Peccato però che qui non siamo di fronte ad una finzione e l'enorme potenziale radioattivo della sorgente è vero. Riteniamo questo esperimento del tutto inaccettabile, altro che prove da condurre. Che cosa vi è da verificare? Che il Gran Sasso è sismico lo sappiamo. Che un forte terremoto crea addirittura dislocazioni di metri come abbiamo visto sul Vettore che nessun ingegnere può gestire, pure. Che il Gran Sasso sia la riserva dell'acqua degli abruzzesi, idem. Tutto ciò è incompatibile con un esperimento di tali proporzioni! Sconvolgente è il silenzio della Regione Abruzzo. Sapeva dell'esperimento? Per questo non voleva mettere in discussione le sostanze presenti nei Laboratori? Per questo non ha voluto nessun rappresentante di associazioni e cittadini nel gruppo di lavoro per il protocollo sull'acqua, magari per evitare domande scomode, alla faccia della Convenzione di Aarhus? Ovviamente ora ci aspettiamo che la Regione operi a tutti i livelli per contrastare lo svolgimento di questo esperimento". 11 ottobre 2017

@RIPRODUZIONE VIETATA

Numero visite 267

Commenti

Servizi correlati

Tra Atessa e Lanciano, volontari ripulis ...
VIDEO. 'Nel 2017 in provincia di Chieti ...
VIDEO. Assergi. 'Giu' le mani dall'acqua ...
VIDEO integrale. 'La mafia del gas': dal ...
VIDEO. Cambia la Via (Valutazione impatt ...
VIDEO. Tg Ambiente
VIDEO. Lanciano, fiume di liquami con sa ...
VIDEO. Ambientalisti e agricoltori: prot ...
VIDEO. Vent'anni per la Riserva delle ca ...
VIDEO. Pescara, sversamento idrocarburi ...
VIDEO. Abbattimento cinghiali: arriva l' ...
VIDEO. Cinghiali, la carica dei sindaci. ...
VIDEO. Cinghiali, sindaco Tornareccio: ' ...
VIDEO. Cinghiali, la carica dei sindaci. ...
VIDEO. Cinghiali, la carica dei sindaci. ...
VIDEO. Varianti A24-A25. Il primo dossie ...
VIDEO. No inceneritore in Val di Sangro: ...
VIDEO. Il 17 aprile? 'Noi diciamo si' al ...
VIDEO. No inceneritore in Val di Sangro: ...
VIDEO. 'No alla centrale Powercrop nella ...
VIDEO. MilleVoci - Tutt'altra musica... ...
VIDEO. MilleVoci - Tutt'altra musica... ...
VIDEO. 'Notizie Ascom'. 'Poesia e impres ...
VIDEO. Motociclismo. Ad Ortona la Lorenz ...
VIDEO. Ortona, pazzi per le due ruote... ...
VIDEO. 'Festival della Partecipazione' a ...
VIDEO. 'Notizie Ascom'. Pescara, diretti ...
No raffineria a Bomba, la protesta a L'A ...
VIDEO. Terremoto, Gentiloni nel Teramano ...
VIDEO. Terremoto e maltempo: l'emergenza ...
No raffineria sul lago, esultano i citta ...
Calcio, Lanciano - Bari 0-3. Gautieri: ' ...
Calcio, Lanciano - Bari 0-3. Torrente: ' ...
Calcio, Lanciano - Bari 0-3. Mammarella: ...
Terremoto - Dalla catastrofe al virtuale ...
'Abruzzo doc' - Petrolio sulla Costa dei ...
Atessa, consiglio caldo sull'ospedale. Z ...
Esclusivo - Frustate col rosario a minor ...
Esclusivo - Lanciano, frustate col rosar ...
Vasto, Consiglio comunale su sanita'. 'D ...

Articoli correlati

Estrazione gas da lago Bomba. 'Il minist ...
Schiuma nel fiume Sangro tra Quadri e Vi ...
Impianto rifiuti sanitari infettivi ad A ...
'Legge garage' della Regione Abruzzo imp ...
Inceneritore in Val di Sangro, tra Lanci ...
Atessa. Impianto di rifiuti tossici e in ...
Atessa. Progetto per impianto rifiuti os ...
'Vogliamo il Parco nazionale della Costa ...
Treglio. Travolto da un cinghiale nel gi ...
Inceneritore Val di Sangro, ambientalist ...
Valutazione impatto ambientale, Regione ...
Seggiovia Gamberale, contro il progetto ...
Fiumi. In Abruzzo nessun tratto balneabi ...
Abruzzo, temperature medie aumentate di ...
Ripartita Goletta Verde di Legambiente. ...
Metanodotto Larino- Chieti. Ora arriva i ...
L'Aquila. 'Cinghiali distruggono i campi ...
Metanodotto Larino- Chieti: Comune Lanci ...
I fiumi agonizzanti d'Abruzzo: ecco il d ...
Lanciano, elettrodotto Villanova- Gissi. ...
Maltempo Abruzzo. A Guardiagrele crolla ...
1.100 vini in concorso: ecco 'La selezio ...
Maltempo Abruzzo. Comune Lanciano offre ...
Maltempo Abruzzo. Allerta esondazione fi ...
'Crepi il lupo', anzi 'In bocca al lupo' ...
Terremoto L'Aquila. 'Crollo Casa student ...
Sevel, nuove assunzioni. Uilm: 'Fiducios ...
Treglio, eletti sindaco e Consiglio comu ...
Calcio. Nasce la Nazionale dei terremota ...
Ricostruzione a L'Aquila: le mazzette de ...
Atessa. Alla Honeywell si continua a lo ...
Maltempo Abruzzo. In 100mila senza luce ...
Sevel, arriva premio di produzione di 1. ...
Sevel, gli vietano di andare in bagno e ...
Sevel, gli negano di andare in bagno. Cr ...
Sevel, gli negano di andare in bagno. La ...
Sevel, Fim Cisl: 'Ecco tutti i bonus di ...
L'Aquila, blitz carabinieri in Regione. ...
Terremoto. Scossa tra Amatrice e Montere ...
Terremoto, 11.431 i cittadini assistiti
Editrice "Cenere di rosa" P. Iva 02140060696 - Testata giornalistica registrata al Tribunale di Lanciano n. 183 del 23.10.2008
Abruzzolive.tv - Vico 2 Ravizza, n° 15 - 66034 Lanciano (Chieti)
Redazione studi televisivi - Contrada Severini, n° 2 - 66030 Treglio (Chieti)
Tel. e Fax 0872.716346 (Cell. 389.9632577) - Pubblicità 0872.716346
Direttore responsabile: Serena Giannico
Direttore editoriale, Responsabile marketing: Massimiliano dott. Brutti
All rights reserved - redazione@abruzzolive.tv

Sito realizzato da Davide Luciani in collaborazione con EM Technology