Abruzzolive.tv

In evidenza

Cambiamenti climatici. Cresce pericolo inondazioni: in Abruzzo a rischio Pescara, Fossacesia e Martisicuro

Negli ultimi 200 anni il livello medio degli oceani è aumentato a ritmi più rapidi rispetto agli ultimi 3mila anni, con un'accelerazione allarmante pari a 3,4 mm l'anno anno solo negli ultimi due decenni. Senza un drastico cambio di rotta nelle emissioni dei gas a effetto serra, l'aumento atteso del livello del mare entro il 2100 modificherà irreversibilmente la morfologia attuale del territorio italiano, con una previsione di allagamento fino a 5.500 kmq di pianura costiera. A lanciare l'allarme è l'Enea che ha individuato sette nuove aree costiere a rischio inondazione per l'innalzamento del Mar Mediterraneo. Quattro località sono sul versante adriatico: tre in Abruzzo, cioè Pescara, Martinsicuro ( in provincia di Teramo) e Fossacesia (in provincia di Chieti) e una in Puglia, ossia Lesina (in provincia di Foggia) con previsione di arretramento delle spiagge e delle aree agricole. Le altre tre zone individuate sono tutte sulle isole con differenti estensioni a rischio: dai 6 kmq di perdita di territorio a Granelli (Siracusa), ai circa 2 kmq di Valledoria (Sassari), fino a qualche centinaio di mq a Marina di Campo sull'Isola d'Elba (Livorno).

La mappatura delle sette nuove aree costiere italiane a rischio inondazione va ad aggiungersi a quelle già individuate nell''alto Adriatico compresa tra Trieste, Venezia e Ravenna, nel golfo di Taranto e nelle piane di Oristano e Cagliari. Ma altri tratti di costa a rischio sono stati rilevati in Toscana (Versilia), nel Lazio (Fiumicino, Fondi e altre zone dell'Agro pontino), in Campania (piane del Sele e del Volturno) e in Sicilia (aree costiere di Catania e delle isole Eolie). Finora, le proiezioni di aumento del livello del mare si sono basate su dati dell'Ipcc (Intergovernmental Panel on Climate Change, la maggiore istituzione mondiale per il clima) che stimano l'innalzamento globale delle acque marine fino a quasi 1 metro al 2100. "Ma questi dati difettano di dettagli regionali - dice il climatologo Gianmaria Sannino, responsabile del laboratorio di Modellistica climatica e impatti dell'Enea - per colmare questa lacuna stiamo realizzando un modello unico al mondo". 

Il modello combina diversi fattori, come la fusione dei ghiacci terrestri, principalmente da Groenlandia e Antartide, l'espansione termica dei mari e degli oceani per l'innalzamento della temperatura del Pianeta, l'intensificarsi di fenomeni meteorologici estremi e dalle maree, ma anche l'isostasia e i movimenti tettonici verticali che caratterizzano l'Italia. Il Mediterraneo, spiega Sannino, "ha caratteristiche del tutto particolari: prima di tutto assomiglia più a un lago che a un mare, in quanto bacino semichiuso 'alimentato' principalmente dall'Oceano Atlantico, attraverso le Stretto di Gibilterra, ma anche dal Mar Nero attraverso lo Stretto dei Dardanelli. Questo travaso di acque avviene perché l'Atlantico è più alto di 20 cm e il Mar Nero di 50 cm rispetto al Mediterraneo, il cui livello è comunque stimato in crescita nei prossimi anni per l'aumento delle temperature". 

Le nuove mappe di rischio allagamento sono state presentate in anteprima oggi a Roma durante il vertice organizzato dall'Enea su cambiamenti climatici e variazione del livello del Mediterraneo che riunisce fino a domani, per la prima volta in Italia, esperti italiani di organizzazioni nazionali e internazionali, tra le quali ministero dell'Ambiente, Mit di Boston, Cnr, Ispra, Ingv, Cmcc - Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, oltre che Enea. Un summit operativo che vede al centro la presentazione di un nuovo modello climatico, su cui i ricercatori dell'Enea, in collaborazione con il Mit di Boston e la comunità scientifica italiana, stanno lavorando grazie al supporto del supercalcolatore Cresco6 dell'Enea, che integra dati oceanografici, geologici e geofisici per previsioni di innalzamento del livello del Mediterraneo molto dettagliate e a breve termine. 
05 luglio 2018

@RIPRODUZIONE VIETATA

Numero visite 2262

Commenti

Servizi correlati

VIDEO. 'DRITTO & ROVESCIO'. Lanci (Nuovo ...
Speciale VIDEO. Sulmona: da tutta l'Ital ...
'VIDEO. 'DRITTO & ROVESCIO'. Ranieri, Ec ...
Speciale VIDEO. Vasto. Tutti in marcia c ...
VIDEO speciale. Teramo, la marcia per l' ...
Tra Atessa e Lanciano, volontari ripulis ...
VIDEO. 'Nel 2017 in provincia di Chieti ...
VIDEO. Assergi. 'Giu' le mani dall'acqua ...
VIDEO integrale. 'La mafia del gas': dal ...
VIDEO. Cambia la Via (Valutazione impatt ...
VIDEO. Tg Ambiente
VIDEO. Lanciano, fiume di liquami con sa ...
VIDEO. Ambientalisti e agricoltori: prot ...
VIDEO. Vent'anni per la Riserva delle ca ...
VIDEO. Pescara, sversamento idrocarburi ...
VIDEO. Abbattimento cinghiali: arriva l' ...
VIDEO. Cinghiali, la carica dei sindaci. ...
VIDEO. Cinghiali, sindaco Tornareccio: ' ...
VIDEO. Cinghiali, la carica dei sindaci. ...
VIDEO. Cinghiali, la carica dei sindaci. ...
Esclusivo - Trovato scheletro e prezios ...
'Bandiere blu', l'Abruzzo ne conquista 1 ...
Esclusivo - Fossacesia, rogo a ridosso d ...
Petrolio sulla Costa dei Trabocchi, il g ...
'Abruzzo doc' - Petrolio sulla Costa dei ...
Parco Costa trabocchi, Rifondazione: 'Sc ...
Turismo, a Lanciano nasce la rete di imp ...
Aree protette della costa abruzzese, arr ...
Tramonto d'autore sui trabocchi
Le zone protette della costa abruzzese a ...
'Storie' - 'Io rivoluzionario, Cuba e Fi ...
L'ultimo saluto a Domenico Toscano: i fu ...
Vinitaly 2013 - La Cantina Sangro: 'Comp ...
Petrolio sulla costa - Coordinamento 'No ...
Fossacesia, uliveto tagliato. Natale: 'C ...
'Basta rifiuti monopolizzati da privati. ...
VIDEO. Ordigno bellico a Castel Frentano ...
VIDEO. No Ombrina, no trivelle. Gale e V ...
VIDEO. Fossacesia, Andrea Natale: 'Ecco ...

Articoli correlati

Atessa. Eco Eridania ci ripensa: 'Abband ...
Ciaf, Di Nizio e discarica Rocca: appell ...
Elettrodotto Villanova-Gissi. Bracco: 'C ...
'Subito la Carta delle aree di salvaguar ...
Rocca San Giovanni. Discarica amianto: C ...
Nuovo Senso Civico: 'Se l'Agenzia region ...
Con i quad nelle terre dell'orso. Wwf: ' ...
Idrocarburi nel fiume Pescara dal torren ...
Acqua Gran Sasso. 'Un anno dall'ultimo i ...
Nove Bandiere blu per l'Abruzzo. Entra i ...
Atessa, mobilitazione contro Ciaf e Di N ...
Pescatori di frodo stanati sui fiumi San ...
'Richiesta di gas in calo: in Italia inu ...
Idrocarburi nel fiume Pescara dal torren ...
Sulmona, no hub del gas: domani manifest ...
Lanciano. Quella montagna di eternit sog ...
Lanciano. Tonnellate di amianto abbandon ...
Aspettando... Sulmona. La carovana 'No h ...
L'assalto di Snam all'Abruzzo: da Cupell ...
Ecco la carovana 'No Hub del gas': dal 6 ...
Parco Costa dei trabocchi, Febbo: 'Decis ...
Imu, solo Comuni provincia Chieti riduco ...
Fossacesia, il 15 giugno la VI edizione ...
Fossacesia, la minoranza interroga il si ...
Alghe tossiche in mare tra Fossacesia e ...
Lanciano, stalking: 57enne di Fossacesia ...
Fossacesia, intimidazione: distrutto oli ...
Fossacesia, ecco la scuola di formazione ...
Fossacesia, al via la sesta edizione del ...
Chieti, nominato il nuovo commissario de ...
Lettere. 'Fossacesia, spiaggia trascurat ...
Fossacesia contro Ombrina Mare. Prosegue ...
Assistenza disabili gravissimi: servizio ...
Fossacesia, aumentano i collegamenti bus ...
Maltempo, nuovo guasto alle condotte: ac ...
Condotte idriche di nuovo rotte a Lancia ...
Fossacesia ha il mare piu' pulito d'Abru ...
Sasi, lavori antifrana: il 26 marzo nove ...
Fossacesia, strutture balneari: bando de ...
Sasi, rinviati lavori condotta idrica: d ...
Editrice "Cenere di rosa" P. Iva 02140060696 - Testata giornalistica registrata al Tribunale di Lanciano n. 183 del 23.10.2008
Abruzzolive.tv - Vico 2 Ravizza, n° 15 - 66034 Lanciano (Chieti)
Redazione studi televisivi - Contrada Severini, n° 2 - 66030 Treglio (Chieti)
Tel. e Fax 0872.716346 (Cell. 389.9632577) - Pubblicità 0872.716346
Direttore responsabile: Serena Giannico
Direttore editoriale, Responsabile marketing: Massimiliano dott. Brutti
All rights reserved - redazione@abruzzolive.tv

Sito realizzato da Davide Luciani in collaborazione con EM Technology